La categoria catastale, seguita da una classe di valore crescente, è indicata nella visura catastale di una qualsiasi unità immobiliare urbana. E' un dato basilare per la quantificazione del reddito dell'unità immobiliare stessa ed accompagna l'immobile in ogni adempimento burocratico e fiscale.

Ecco la tabella riassuntiva delle categorie catastali, la tabella 7.1, inerente la qualificazione catastale dei fabbricati urbani in vigore dal 1 Agosto 1939 e tutt'ora in vigente con tutti gli aggiornamenti apportati nel tempo tra cui le categorie cosiddette fittizie del 2001 e s.m.i.

Buona consultazione. 

Tabella 7.1 - Qualificazione catastale dei fabbricati urbani

(Legge 11.8.1939 - D.L. 8.4.1948 - D.P.R. 1.12.1949 e Circolare AT n. 9/T del 26 novembre 2001)

I) Immobili a destinazione ordinaria

Gruppo Categoria Tipo di fabbricato
A (consistenza in vani) A/1 Abitazioni di tipo signorile
A/2 Abitazioni di tipo civile
A/3 Abitazioni di tipo economico
A/4 Abitazioni di tipo popolare
A/5 Abitazioni di tipo ultrapopolare
A/6 Abitazioni di tipo rurale
A/7 Villini
A/8 Ville
A/9 Castelli, palazzi con pregi storici ed artistici
A/10 Abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi
B (consistenza in m3) B/1 Collegi, convitti, educandati, ricoveri, orfanotrofi, ospizi, conventi, seminari, caserme
B/2 Case di cura ed ospedali senza fine di lucro
B/3 Prigioni e riformatori
B/4 Uffici pubblici
B/5 Scuole, laboratori scientifici
B/6 Biblioteche, pinacoteche, musei, gallerie, accademie, non assegnabili alla categ. A/9
B/7 Cappelle ed oratori privati
B/8 Magazzini sotterranei per deposito derrate
C (consistenza in m2) C/1 Negozi e botteghe
C/2 Magazzini e locali di deposito
C/3 Laboratori per arti e mestieri
C/4 Fabbricati e locali per esercizi sportivi senza fine di lucro
C/5 Stabilimenti balneari e di acque curative senza fine di lucro
C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse senza fine di lucro
C/7 Tettoie chiuse ed aperte

II) Immobili a destinazione speciale

Gruppo Categoria Tipo di fabbricato

D

D/1 Opifici
D/2 Alberghi e pensioni con fine di lucro
D/3 Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli con fine di lucro
D/4 Case di cura ed ospedali con fine di lucro
D/5 Istituti di credito, cambio, assicurazione, con fine di lucro
D/6 Fabbricati e locali per esercizi sportivi con fine di lucro
D/7 Fabbricati costruiti per speciali esigenze dell'attività industriale
D/8 Fabbricati costruiti per speciali esigenze dell'attività commerciale
D/9 Edifici galleggianti o sospesi assicurati al suolo, ponti privati soggetti a pedaggio

III) Immobili a destinazione particolare

Gruppo Categoria Tipo di fabbricato

E

E/1 Stazioni per trasporti terrestri, marittimi, aerei
E/2 Ponti comunali e provinciali soggetti a pedaggio
E/3 Fabbricati per speciali esigenze pubbliche (edicole, chioschi per bar e rifornimenti d'auto, pese pubbliche, ecc.)
E/4 Recinti chiusi per speciali esigenze pubbliche (mercati, posteggi bestiame, ecc.)
E/5 Fortificazioni e loro dipendenze
E/6 Fari, semafori, torri
E/7 Chiese pubbliche
E/8 Fabbricati nei cimiteri, esclusi i colombari, sepolcri, tombe di famiglia
E/9 Edifici a destinazione particolare, non compresi nelle precedenti categorie del gruppo E

IV) Categorie fittizie, Circolare AT n. 9/T del 26 novembre 2001 - Entità Urbane 

Gruppo Categoria Tipo di fabbricato

F

F/1 Aree Urbane
F/2 Unità collabenti
F/3 Unità in corso di costruzione
F/4 Unità in corso di definizione
F/5 Lastrico solare
F/6 Fabbricato in attesa di dichiarazione (circolare 1/2009)
F/7 Infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione